Astrazioni

Astrazione: dal lat. Abstractione: da Abstrahere: Abs = separazione;
Trahere = trarre

Operazione mentale per la quale in un oggetto o in un’idea si considerano alcune parti separate dalle altre.

Astratto: dal lat. Abstractus

Attributo di nomi che indicano una qualità o un atto in se stesso, cioè separatamente da un soggetto.

 

 

A.a1.10
Series, 1 of 3
stampa digitale su carta acetata / digital reproductions on acetate sheets
dimensioni variabili / variable dimensions
2010

 

 

A.o.10
6 satmpe digitali / digital reproductions
21 x 30 cm ca
2010

 

 

A.o_0676f.12_sussurro; A.o_0677f.12_bisbiglio
stampa digitale / digital print
21 x 30 cm ca
2012

 

 

A.mo.12
stampa digitale su carta acetata / digital reproduction on acetate sheets
30 x 30 cm ca
2012

 

 

A.pr.11
proiezione analogica su muro / analog projection on wall
dimensioni variabili / varianle dimensions
2011

 

a-p-d_0273-12_silente
A.p.d_0273.12_silente
Proiezione digitale / Digital projection
dimensioni variabili / variable dimensions
2013

 

Il lavoro presentato è una ricerca visiva sulla luce e sulle possibilità di costruire immagini, di disegnare, proiettandola attraverso corpi trasparenti.
Il tentativo è quello di creare immagini autonome, astratte direttamente dalla realtà, senza alcuna alterazione formale; l’unico intervento concesso consiste nel mettere in risalto, accentuandone le caratteristiche attraverso la manipolazione digitale, le immagini costruite dalla luce.

La forma, tangibile ma quasi invisibile, viene svelata grazie alla luce, che, disegnandone le ombre, ne ridefinisce i contorni rendendone visibili i dettagli. L’immagine, ora impalpabile, contiene e cela allo stesso tempo i lineamenti da cui ha avuto origine, custode di un’identità messa a nudo ma non svelata.

La materia, accecata dalla luce, si rivela nello scarto d’ombra che ne mantiene la forma.

 

The presented work is an optical work on light. By projecting light through transparent objects, it studies the possibilities to build images and draw. Our attempt is aimed at creating independent images, directly abstracted from reality, without any formal alteration; the only intervention we have allowed consists in emphasizing images built by light by stressing their characteristics through digital manipulation.

The shape, tangible but yet almost invisible, is unveiled thanks to the light which, by highlighting shadows, redefines contours and make details visible. The image, now imperceptible, contains and hides at the same time the features from which it takes its origins. Identity now uncovered is not totally unveiled.

Stroke by light, the substance discloses itself in the shadow’s gap which keeps its shape.