solo fiato

2013
Installazione video  / video installation
televisione / televisionIn collaborazione con / in collaboration with:
Bianca cassinelli : riprese video e montaggio / shooting, editing and VFX

 

 

L’invisibile può essere pensato come ciò che non possiede ancora forma, come qualcosa che necessita di uno spazio prestabilito da occupare, da riempire, di una forma che lo accolga.

L’invisibile può anche essere pensato come qualcosa di mobile, sfuggente, qualcosa che, con il proprio movimento può modellare le forme che incontra. Se l’invisibile viene accolto da una forma cava, se resta all’interno protetto nel suo movimento, se rimane come accadimento sotterraneo, allora la sua presenza può essere colta solo concentrandosi sulla superficie. L’invisibile – il respiro – quale vibrazione profonda, prende la sua forma visibile solo superficialmente.

 

The invisible can be conceived as that which possesses no form, as something that needs a predefined space to occupy, to fill, of a form that embraces it.
The invisible can also be conceived as something mobile, fleeting, something that can model the forms it meets with is movement.

If the invisible is embraced by a hollow form, if it remains within protected in its movement, if it remains as a subterranean event, then its presence can be grasped only by concentrating on the surface.

The invisible – the breath – that deep vibration, takes visible form only superficially.